il percorso della salute

intolleranze alimentari

Le intolleranze alimentari sono diventate una vera e propria moda e ormai tutti fanno test a tutti.
Farmacie, centri estetici, naturopati, riflessologi… è diventata una vera e propria epidemia di test !!!
Mi occupo di intolleranze da circa 12 anni. Io stessa ero intollerante, per questo posso dire di conoscere la materia molto bene.
Quello che ho capito e che ormai molte ricerche confermano , è che più che focalizzarci sul si golo alimento, che di sicuro è importante eliminare, bisogna spostare la propria attenzione all’interno, a dove questo cibo viene processato.
I nostri organi sono infiammati, la nostra mucosa è infiammata, la nostra flora batterica alterata, i nostri enzimi stremati.. ecco perché diveniamo intolleranti!!!!
La causa è sempre interna!!
Certo, i cibi di oggi sono tutti trattati, pieni di conservanti, pesticidi, sigle incomprensibili, e questo sicuramente è causa dell’indebolimento dei nostri organi.
Quindi bisogna proprio capire che se vado a fare il test delle intolleranze ( e in primis bisogna anche capire che tipo di test si sta facendo.. a volte infatti si spendono molti soldi per test poco scientifici), poi non basta togliere il cibo verso cui sono risultato positivo , ma devo intraprendere un percorso di disinfiammazione interna e di corretto riequilibrio delle funzioni digestive tramite opportuni rimedi naturali che riportano il corpo all’equilibrio perduto!
Molto utile l’idrocolonterapia e oltre ai cibi positivi affiancare sempre una alimentazione a basso impatto immunologico affinchè i nostri organi vengano tenuti il più possibile a riposo.
Il test su sangue di valutazione delle IgG che propongo è quello che ritengo più valido. Devo però dire che se lo faccio, lo faccio dopo circa 3 mesi dall’aver iniziato una dieta antinfiammatoria e aver somministrato idonei rimedi disinfiammanti. Se infatti il corpo è iperinfiammato , è ovvio che risulterò intollerante a molti cibi. Questo proprio per via dell’infiammazione. Il corpo infiammato iperreagisce un po’ a tutto.
Se invece inizio a ripulire il corpo, a migliorarne il terreno, ci son più certezze che i cibi positivi al test siano tendenzialmente quelli corretti.