Dopo anni di studi sull’alimentazione, dopo le più svariate esperienze alimentari ( sono stata onnivora, macrobiotica, vegetariana, vegana cottista, vegana crudista, fruttariana, liquidariana ) sono arrivata ad una conclusione… che l’alimentazione ideale per tutti non esiste, ma esiste l’alimentazione più idonea per QUELLA persona in QUEL momento. Il rischio è sempre quello di cadere in dogmi e di non ascoltarsi, fare cose che qualcun altro suggerisce senza ascoltarsi.. e così ho incontrato crudisti che stavano male, macrobiotici che sembravano fantasmi, fruttariani con una fermentazione intestinale che faceva paura.

Ciò che mangiamo è importantissimo, ma ancor più importante è il nostro punto di partenza , il nostro stato attuale e ciò che il nostro corpo in questo momento è in grado di processare, metabolizzare ed eliminare. Se ho l’intestino irritabile ad esempio, un surplus di fibre e di frutta può peggiorare questa situazione, per cui potrebbe essere meglio prima di introdurre elevate quantità di cibo crudo, sfiammare l’organo digestivo. Se per anni mi sono nutrita di carne e pasta e all’improvviso passo ad una alimentazione vegana crudista, per il nostro corpo potrebbe essere uno shock perché per anni ha selezionato una flora batterica intestinale e una secrezione enzimatica atta a metabolizzare un certo tipo di cibo, e quindi il sistema deve abituarsi a questi cambiamenti. E questo non avviene sicuramente in un giorno, pertanto anche un cambiamento repentino in alcune persone può essere fonte di stress e mettere in difficoltà il sistema.

Dobbiamo anche capire che il cibo fisico non è il solo a nutrirci, perché anche tutta la nostra parte emotiva e mentale diviene cibo..cibo per i nostri corpi più sottili, per la nostra Anima.

Il cibo è solo la parte più densa del nostro nutrimento.

E poi bisogna capire che se noi mettiamo del buon cibo, anzi, della buona benzina in una macchina che è arrugginita o i cui ingranaggi interni non funzionano così correttamente, quel buon cibo, quella buona benzina non la farà funzionare nella maniera corretta.

Impariamo ad occuparci dell’interno, di come il corpo funziona, armonizziamo i nostri organi affinchè espletino al meglio le loro funzioni. Facciamo le pulizie di casa ma facciamo anche le pulizie del nostro corpo e della nostra mente. Solo in questo modo potremmo garantirci uno stato di salute ottimale .

Per me la salute si compone di diversi aspetti, che voglio condividervi.

1 la DIETA. Ciò che mangiate, bevete respirate e mettete sulla vostra pelle è il modo in cui introducete il mondo esterno dentro di voi. Maggiore è la quantità di frutta e verdura cruda che si introduce, maggiori i risultati .

2 Essere seguiti da professionisti medici seri in pratiche di disintossicazione e di digiuno . soprattutto in patologie gravi. Il fai da te può essere pericoloso e nel tempo può fare danni.

3 Purificare il fegato e sistemare l intestino prima di iniziare pratiche di disintossicazione, altrimenti le tossine che liberate come fanno ad essere eliminate???? Ci avete mai pensato?? Io sì, e lo verifico ogni giorno.

4 Stimolare il sistema linfatico , drenare la matrice extracellulare, con massaggio linfodrenante, tappetino elastico, rimedi naturali

5 Mantenere pervie ed efficienti le vie emuntoriali : intestino ( flora, erbe apposite, cibi , clisteri, idrocolonterapia) , fegato ( erbe, cibi, lavaggio epatico ), reni, pelle ( sauna, brushing, docce calde e fredde, sudore ), bronchi

6 Ripulire il corpo da parassiti ( vermi, micosi, candida, batteri..)

7 Fare attività sportiva

8 Gestione dello stress mentale/ emotivo : tecniche mind-body, massaggio, grounding, contatto con la natura, meditazione, tecniche di coaching, tecniche di liberazione emotiva, tecniche energetiche, training autogeno , tai chi, yoga, ballo, passeggiate in natura

9 Contatto con se stessi , nutrire lo spirito : silenzio, meditazione, preghiera

La via verso la salute è quella di mettere il corpo nelle condizioni di guarirsi, attivando quella che da sempre è chiamata la vis medicatrix naturae , e ci sono molti modi per far sì che questa si attivi,l’alimentazione è solo uno dei tanti.

La salute o il disequilibrio sono il risultato di cosa mangiamo, beviamo, respiriamo, mettiamo sulla nostra pelle, pensiamo e sentiamo .

Usciamo dai dogmi e iniziamo ad ascoltarci, a sentirci, a percepire quali sono le nostre reali necessità fisiche, emozionali, mentali, spirituali. Non accontentiamoci di ripetere quello che altri ci dicono o inculcano, ma sperimentiamo su noi stessi per trovare la nostra verità!! In questo modo saremo veramente liberi!!